Benedetta

Appesa,sospesa,in attesa... Osservo , mi accorgo e mi incantato. Compressa fra luminose pieghe mi sporgo, avanzo e mi allungo... Allento il rumore della mia voce che si fa muta contro le pareti delle mie carni. Richiamo la mia coscienza nel silenzio che con il suo potente fiato mi ossigena , allora, io respiro... I miei pori trasudano pensieri immacolati,pronti ad abissarsi la dove tutto è un impalpabile niente ed un indivisibile tutto... La mia Essenza fluttua morbida al di sopra dei tempi, pronta ad imprimere una incancellabile orma sul mio destino. Ora canto, urlo, rido, piango... Mi spengo e mi accendo... Ballo. Faccio pace con ciò che alberga al disopra ed al di sotto della mia pelle, amandomi più di sempre.... Perché io sono... Benedetta.

Back to Top