Il sonno

Quando il letargo dei sensi si appropria dell’ anima e ci si lascia consciamente trasportare dagli eventi,senza forza alcuna  per reagire e svegliarsi.
La pietra nuda e fredda,la rassegnazione,  imprigiona la figura umana tanto da non permettere all’energia vitale dell’oro  che la sovrasta la  presa di coscienza, quasi  come vi fosse una frontiera invalicabile e ben definita.
La mancanza dell’espressione facciale trascina inesorabilmente verso la completa rinuncia.
(S.M.)

Olio su tela, oro, applicazioni,1996
100x100

Back to Top